l’opinione-mutabilia-virus

La decisione di provare ad avere un figlio con la ICSI in questo momento storico della nostra vita non è stata automatica. Abbiamo passato settimane di dubbi e fantasie anticipatorie. Io mi sentivo come un’anima in Purgatorio che non trova pace. La mia mente aveva cambi di scenario con una velobacteriophage-309497_1280cità repentina mai sperimentata prima. Era come se qualcuno, con un telecomando, cambiasse programma, passando da “SOS Tata” a “Sex and the City”. In quel periodo Ya Habibi ha tirato un sospiro di sollievo per il matrimonio già avvenuto, temendo che questo strano virus del cambio di opinione (l’ opinione-mutabilia-virus) mi avesse potuto colpire un anno fa, prima di sposarci. La malattia era grave. Nel giro di un pomeriggio potevo uscirmene con frasi come: “Insomma, non possiamo permetterci un figlio adesso, dobbiamo essere oggettivi”,  “aww, io, però, non riesco a immaginare il nostro futuro senza un pupetto metà me e metà te”, “oh, rendiamoci conto che avere un figlio è come sposarsi con uno sconosciuto, senza nemmeno l’opzione divorzio”, “naaa, non possiamo non provarci nemmeno, una mattina ci sveglieremo e ce ne pentiremo”.

Ero posseduta dall’ambivalenza e non si sapeva dove trovare l’esorcista.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...