proviamoci!

087Io e Ya Habibi abbiamo circa 3 mesi per provare a concepire naturalmente. Ci siamo comportati da personcine razionali e dotate di senno.

1)abbiamo accantonato la collezione di preservativi ordinatamente riposti nel cassetto del comodino. (Devo ammettere che ogni tanto li guardiamo con aria malinconica…)

2)abbiamo chiesto all’inquietante, ma zuccheroso coniglietto rosa della app che ho scaricato sul mio smart-phone quali sono i giorni col pallino rosa, cioè i giorni in cui un mio ovetto, con un boa di penne di struzzo fucsia e gambetta sensuale fa una puntatina in una tuba e aspetta che un figo spermino lo seduca.

3) ho proceduto all’acquisto di una confezione di stick per l’ovulazione. L’orgoglio da donna matura che programma la sua maternità a cui mi sono aggrappata andando in farmacia, è stato completamente annientato dalla farmacista che ha sentito la necessità di fornirmi spiegazioni.“Quando vedi la faccina che sorride, vuol dire che devi impegnarti molto!” mi ha detto strizzando l’occhietto con aria complice.

Vabbè.

Dal giorno successivo mi sono messa a sticcare la prima fresca pipì del mattino.

Per due giorni la stessa routine: sveglia, occhio vitreo, zampetto in bagno in stato ancora oniroide col vescicotto che tira e appena realizzo che sto buttando via per sempre quel liquido citrino preziosissimo, sveglia completa di soprassalto, cuore a mille, contrazione velocissima del muscolo elevatore dell’ano ( si, non so che farci, è quello che si contrae per arrestare il mitto) e recupero con mossa felina dello stick.

Dopo due giorni, l’angoscia per quel bastardo faccino sorridente che mi aspettava al risveglio si faceva importante: “ Ya Habibi- gli annuncio nella telefonata del buongiorno- ho deciso che gli stick finiscono nella pattumiera. Lasciare la nostra intimità in balia di quella malefica faccina sorridente mi fa lo stesso effetto che a te faceva quella vestaglia di flanella rossa con zip anteriore e silhouette a sacco che mi aveva regalato anni fa mia madre”.

Ora, spiegatemi perché una tristissima faccina sorridente.

Metti una lucina verde, la scritta ‘Alè!’, l’immagine di un ovetto sexy.

Io sono piena di ansie, angosce e fantasmi, altro che faccina sorridente bidimensionale!

Ok, ok, lo so, ero talmente esaurita che me la sono presa con le icone degli stick, tanto per spostare l’attenzione e la rabbia su qualcosa.

Comunque gli stick e le rispettive faccine sono finiti in un cassetto e io e Ya Habibi siamo ritornati a fidarci del più discreto coniglio rosa della app per smartphone.

E dell’ormone libero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...